Si sente spesso parlare di fonti di energia rinnovabili che risolverebbero gran parte dei problemi di approvvigionamento di energia senza tragiche ed irreversibili conseguenze ambientali. Ma allora perché non sono ancora diventate la fonte principale per soddisfare la richiesta di energia nel mondo? La maggior parte dei paesi fa affidamento su materie come il carbone, il petrolio ed il gas naturale per soddisfare gran parte del loro fabbisogno energetico, ma la dipendenza dai combustibili fossili è ormai diventato un grosso problema. I combustibili fossili sono una risorsa finita. Un giorno quindi, il mondo esaurirà le proprie riserve di combustibili fossili, o diventerà troppo costoso recuperare quelle che rimangono. I combustibili fossili per di più provocano anche l’ inquinamento dell’ aria, dell’ acqua e del suolo e producono gas ad effetto serra che contribuiscono al riscaldamento globale. Le fonti di energia rinnovabili invece offrono alternative molto più pulite a questi combustibili. Certo, non sono completamente prive di problemi, ma producono molto meno inquinamento e meno effetto serra e, per definizione, non si esauriranno mai. Vi presentiamo dunque le principali fonti di energia rinnovabili:

Energia solare

Il sole è una delle più potenti fonti di energia rinnovabili. La luce solare, o l’ energia solare, può essere impiegata per il riscaldamento, l’ illuminazione ed il raffreddamento di case e altri edifici, generando elettricità, scaldando l’ acqua e venendo sfruttata nei processi industriali. La tecnologia utilizzata per raccogliere l’ energia del sole è in continua evoluzione, tra cui le celle fotovoltaiche. I pannelli del tetto non sono intrusivi, ma i grandi raggruppamenti a terra possono interferire con l’ habitat della fauna selvatica.

Energia eolica

Il vento è uno spostamento dell’ aria che si verifica nel momento in cui l’ aria calda sale e l’ aria più fredda “precipita” per sostituirla. L’ energia eolica è stata utilizzata da secoli per la navigazione e come spinta per i mulini a vento che grazie ad essa frantumavano il grano. Oggi l’ energia eolica è considerata a pieno titolo come una delle fonti di energia rinnovabili, e viene “catturata” dalle turbine eoliche ed usata per generare elettricità. Un aspetto negativo di questa fonte è che si verificano periodicamente problemi di installazione delle turbine, in quanto possono essere problematici per la migrazione di uccelli e pipistrelli.

Energia idroelettrica

L’ acqua che scorre è una forza potente ed anche una delle fonti di energia rinnovabili, in quanto costantemente ricaricata dal ciclo globale di evaporazione e precipitazione.  L’ acqua corrente può essere utilizzata per alimentare le ruote idrauliche che alimentano i processi meccanici. L’ energia difatti viene raccolta da da turbine e generatori, come quelli collocati nelle dighe di tutto il mondo, anche se piccole turbine possono anche essere utilizzate per alimentare edifici singoli (se situate vicino ad un corso d’ acqua). Anche se è rinnovabile, l’ idroelettricità su larga scala può comportare una grande impronta ambientale.

Biomasse

La biomassa è diventata una una delle fonti di energia rinnovabili ufficialmente da quando l’ uomo ha cominciato a bruciare il legno per cucinare i cibi e riscaldarsi contro il freddo invernale. Il legno è ancora oggi la fonte più comune di energia di biomassa, ma altre fonti di questo tipo includono le colture alimentari, erbe ed altre piante, i rifiuti agricoli e forestali, i componenti organici provenienti da rifiuti urbani e industriali e persino il gas metano raccolto dalle discariche pubbliche. La biomassa può essere utilizzata per produrre elettricità e come combustibile per il trasporto, ma anche per la fabbricazione di prodotti che altrimenti richiederebbero l’ uso di combustibili fossili non rinnovabili.